Informazioni su: Trasferimenti in Tunisia.

Trasferirsi in pensione in Tunisia

 

Per trasferire la tua residenza fiscale in Tunisia ed ottenere la pensione detassata, dovrai dimostrare di risiedervi abitualmente per almeno 6 mesi ed un giorno all’anno. Questo affascinante paese, la cui amicizia con l’Italia si fonda su radici solide ed antiche, accoglie un gran numero di pensionati da tutta Europa, numero che continua ad aumentare ogni anno: solamente ad Hammamet infatti risiedono ben 4.000 italiani iscritti AIRE.

Ti basterà sapere che l’italiano in Tunisia è la terza lingua più parlata dopo l’arabo (lingua ufficiale) ed il francese, che nel centro di Tunisi si trova una scuola italiana frequentata anche dai tunisini, che la socialità è facilitata dal carattere aperto e socievole della popolazione, che la vita qui è meno regolamentata e quindi lo stile di vita decisamente rilassato – per capire che in Tunisia e specialmente ad Hammamet si vive veramente…bene!

 

Vivere ad Hammamet in pensione

Trasferirsi in Tunisia in pensione: perchè la maggior parte degli italiani scelgono di trasferirsi proprio nella città di Hammamet? Che cosa c’è di tanto speciale in questa città da attirare tanti turisti e pensionati? Scopriamolo insieme.

Il nome stesso della città deriva da “Hammam“, che significa “bagno termale“: la città infatti è ricchissima di sorgenti d’acqua termale con proprietà terapeutiche e rigeneranti per il corpo e per l’anima. Ad Hammamet troverai qualsiasi cosa tu possa desiderare per vivere una vita veramente “a misura d’uomo“: dal mare pulito e cristallino alla vita notturna senza limiti, dall’ottima e squisita cucina locale alla possibilità di praticare sport e di frequentare circoli culturali.

 

Il centro culturale internazionale di Hammamet

Considerata da illustri architetti “la casa più bella del mondo“, la villa di Dar Sebastian è oggi la sede del Centro Culturale Internazionale di Hammamet. Immersa nel verde delle palme e delle piante di agrumi, la costruzione di questa villa è stata finanziata da un uomo d’affari molto ricco, nel 1920.

All’interno della sede si trova un bellissimo teatro all’aperto con vista mare. Qui potrai assistere e partecipare ai numerosissimi eventi che vengono organizzati presso la sede del Centro: spettacoli, incontri, conferenze, concerti e poi ancora presentazioni di libri, film, mostre d’arte e dibattiti culturali. Non avrai certo il tempo di annoiarti e potrai così conoscere altre persone che vivono in Tunisia e che condividono i tuoi interessi.

 

Tunisia in pensione

Tunisia in pensione

 

Dove vivere in pensione ad Hammamet

Hammamet è una città romantica, affascinante e senza tempo, fonte di ispirazione per numerosi artisti ed architetti. I suoi tipici colori, il turchese del mare ed il blu delle decorazioni misti ai bianchi muri delle tipiche case locali creano un’atmosfera suggestiva ed accogliente, così come il profumo dei fiori di gelsomino che dona alla città un particolare carattere vivo ed elegante. Hammamet è caratterizzata da due zone principali: la città nuova e la città vecchia.

 

La Medina, città vecchia

ogni città in Tunisia ha la sua “Medina”, si dice che quella di Hammamet sia la più bella della Tunisia. Di particolare interesse turistico, strette stradine, vicoli e cunicoli si attorcigliano all’interno della città murata: qui troverai una miriade di piccoli negozietti, la maggior parte di questi di produzione artigianale.

Potrai comprare della stoffa di ottimo cotone, zaini ed oggetti in cuoio, caratteristica bigioteria, souvenir in rame casellato, spezie, oggetti in ceramica dipinta, tappeti annodati, tipici asciugamani detti “foutas” ed ogni genere di oggetto strettamente legato all’artigianato locale, compresi i classici profumi realizzati con il fiore simbolo del paese: il gelsomino.

Un consiglio: per acquistare oggetti a buon prezzo è necessario contrattare, non fermarsi alla prima proposta ma concordare con il venditore almeno un secondo, un terzo ed anche un quarto prezzo. Questa regola vale in generale per vivere serenamente in Tunisia, una dote che si può apprendere facilmente: saper negoziare.

 

Yasmine, città nuova

Yasmine è il quartiere di Hammamet che si sviluppa intorno al Porto principale della città. Il nome di questa località è proprio quello del famoso fiore simbolo della Tunisia, il Gelsomino (Yasmine). Questa è la zona più occidentalizzata del paese, la più tecnologica e ricca di locali, bar ristoranti, negozi di ogni genere e per ogni gusto.

Il quartiere propone numerose attrazioni, dal parco divertimenti agli ampi parchi verdi dove passeggiare in tranquillità, dagli Hotel 5 stelle alle ville lussuose e gli appartamenti elegantemente decorati ed ordinati. Le costruzioni hanno in genere un’impronta architettonica “faraonica“, si distinguono notevolmente dallo stile classico della Medina o da altre città del paese.

Le strade sono molto grandi e ben segnalate, lungo la spiaggia si dilungano chilometrici sentieri pedonali per chi desidera camminare: stiamo parlando della zona più turistica e più nuova di tutta la Tunisia. Qui non è difficile trovare un ottimo appartamento arredato con vista mare e ad un buon prezzo.

 

Yasmine Hammamet

Yasmine Hammamet

 

Nei dintorni di Hammamet

Naturalmente se deciderai di trasferirti ad Hammamet avrai l’opportunità di visitare e di frequentare anche altre cittadine e località nelle vicinanze: ad esempio Nabeul e Kerkouane.

Nabeul: la cosiddetta “capitale della ceramica” è un’esplosione di colori, di mercati artigianali e di profumo di fiori d’arancio. Imperdibile per una gita fuori porta o per acquistare oggetti d’arredo e di utilità di realizzazione locale. I famosi ricami realizzati dalle artigiane tunisine utilizzando la tecnica del “punto Nabeoul”, le botteghe di ceramiche dai tipici colori tunisini sono a dir poco irresistibili, così come i narghilè di tutte le dimensioni, per gli amanti di questa pratica rilassante . Molto probabilmente nel giro di breve tempo, piatti bicchieri ed insalatiere della tua cucina saranno piccole opere d’arte che decorano la tua casa.

Kerkouane: se sei amante della storia questo luogo sarà sicuramente di tuo interesse, si tratta infatti di una città punica dove è possibile ammirare le rovine architettoniche ed i resti dei mosaici antichi risalenti al 250 a.C., località denominata “Patrimonio dell’Umanità” dall’UNESCO nel 1985. Questa città era famosa per la produzione della Porpora, ovvero una sostanza colorante che deriva dalla lavorazione di alcuni molluschi che vivevano nel Mar Mediterraneo.

 

Nabeul Tunisia

Nabeul Tunisia

 

Vivere in Tunisia in pensione: i vantaggi 
  • Vicinanza all’Italia, aeroporto internazionale di Tunisi a 60 minuti da Hammamet
  • Clima e dieta mediterranea: clima ventilato in estate e mite in inverno,si possono gustare le fresche pietanze di pesce.
  • Defiscalizzazione pensioni pubbliche e private (aliquota massima 5% sul lordo)
  • Altissimo potere d’acquisto: costo della vita inferiore del 50-70% rispetto all’Italia
  • Paese in costante crescita economica ed evoluzione
  • Costo degli affitti molto basso (a partire dai 200 euro mensili)
Conosci le storie dei nostri pensionati trasferiti in Tunisia
Informazioni utili per trasferirsi in Tunisia ed all’estero 

 

REFRAMED organizza viaggi esplorativi pre-trasferimento per tutti coloro che stanno valutando di trasferirsi all’estero: contattaci per maggiori informazioni o per una proposta viaggio, la nostra consulenza è gratuita!