Condividi

Informazioni su: Trasferirsi in Portogallo

 

In pensione in Portogallo: Chiara ci racconta Nazaré

 

Trasferirsi in pensione in Portogallo: come scegliere la località giusta? Abbiamo deciso di seguire diverse zone del paese, senza escluderne nessuna.

Questa scelta è motivata dalla diversità delle richieste che ci vengono poste da parte dei nostri pensionati.

Oggi aggiungiamo una nuova località al nostro ventaglio destinazioni, e vi presentiamo Chiara, che si occuperà di seguire i nostri pensionati durante i viaggi esplorativi, la ricerca della casa in affitto e la prima documentazione che riguarda il trasferimento.

 

“Ciao a tutti, sono Chiara ho 41 anni e sono originaria di Reggio Emilia ma ho vissuto, un po’ per lavoro e un po’ per piacere in tanti posti nel mondo. Sono cresciuta tra Reggio Emilia e Torino e a 19 anni ho iniziato a lavorare come animatrice turista e poi assistente turistica per un grande Tour Operator Italiano. I paesi dove mi sono trovata meglio e in cui ho trascorso più tempo sono stati Grecia, poi in India, Tailandia e Venezuela.

Ho conosciuto il Portogallo un po’ per caso avendo una amica che si è trasferita qui, e me ne sono subito sono innamorata. Un mio hobby che poi si è trasformato in un secondo lavoro è il Paracadutismo. Ho quindi subito cercato la possibilità di lavorare nel paracadutismo in Portogallo e mi sono trasferita”.

 

Da quanto tempo vivi a Nazaré?

Ho conosciuto Nazaré l’anno scorso durante una gita giornaliera. Conoscevo bene tutte le località più turistiche dell’Algarve e dei dintorni di Lisbona ma sono subito rimasta affascinata dalla cittadina di Nazaré, ricca ancora della sua antica semplicità e delle sue tradizioni.

 

Quali sono le motivazioni che ti hanno portato a decidere di trasferirti in Portogallo?

Ho visto tantissimi posti nel mondo e solo il Portogallo mi ha trasmesso una mix di emozioni tutte insieme. La vicinanza e facilità di raggiungere i miei cari in Italia in caso di necessità, il fatto che fosse in Europa e quindi con sanità garantita e l’euro sono stati un punto forza rispetto ad altre località che mi attiravano. La vita qui è decisamente più tranquilla, senza stress, ma tutto funziona molto bene. Il paese è piccolino e tutto è vicino da raggiungere, la costa è lunghissima e offre spiagge di tutti i tipi, i paesaggi e i tramonti sono davvero emozionanti. La vita non costa molto e anche con uno stipendio semplice si può vivere in modo decoroso.

 

Tra le tante località più o meno famose del Portogallo hai scelto un paese meno conosciuto. Come mai?

Meno famoso ma non meno bello. Ho avuto la fortuna di capitarci per caso perché appunto perché è meno famoso forse non ci sarei mai venuta apposta. Vivere a Nazaré è un po’ come vivere in Italia 50 anni fa, conserva ancora le antiche tradizioni, la cittadina si distingue da un dedalo di ombrosi vicoli acciottolati con caratteristiche casine basse e bianche. Mentre si passeggia tranquillamente nel paese si respira profumo di bucato e di pesce alla brace…

 

Ci descrivi il clima nella zona in cui tu vivi?

Essendo sulla costa atlantica il tempo può cambiare anche velocemente. Gli inverni sono miti, difficilmente si arriva alle basse temperature. La primavera è il periodo più piovoso, da maggio a novembre il clima è perfetto, caldo ma con la brezza che lo rende molto sopportabile.

 

Conoscevi già il Portogallo prima di trasferirti?

Lo conoscevo molto poco, se lo avessi conosciuto prima mi ci sarei trasferita prima!!

 

pensionati in Portogallo

Nazarè di notte

 

Quali sono le caratteristiche di Nazaré che più ti hanno colpito positivamente?

Nazaré è comoda perché è vicina poco più di un’ora da Lisbona. E’ una cittadina con tutti i servizi ma che ancora conserva le tradizioni di un paese antico. Adoro i tramonti di Nazaré, adoro la grande spiaggia e il lungomare dove faccio lunghe e deliziose passeggiate, e le onde giganti della vicina Praia do Norte, le stradine dai muri stretti, le casette bianche con i tetti rossi, i punti panoramici con viste mozzafiato, le donne anziane con i loro vestiti tipici che vendono nei loro banchetti o che semplicemente si siedono fuori dalle loro case a chiacchierare con i loro cartelli per affittare una stanza nella loro casa….

 

Come si arriva nella tua città dal punto di vista dei trasporti?

Da Lisbona o da Porto si può raggiungere facilmente in autobus.

 

Come sei riuscita ad inserirti nel contesto sociale della tua nuova città?

I Nazereni sono un popolo molto socievole e pronto ad aiutare chi ha bisogno, non ho fatto alcuna fatica. Ovviamente bisogna arrivare consapevoli di essere ospiti e di vivere in un contesto con abitudini e tempi diversi a quelli in cui siamo abituati noi, quindi bisogna essere un po’ aperti di vedute e cercare di adattarsi al contesto in cui si arriva senza cercare di imporre quelli che sono i nostri canoni, diversamente allora potrebbe essere difficile inserirsi in modo positivo.

 

Cosa ci racconti riguardo alla disponibilità nel territorio di servizi, negozi, supermercati, farmacie…

Qui non manca nulla, è tutto a portata di mano e con diverse possibilità di scelta. In paese ci sono tante farmacie, un mercato di carne, frutta e verdura fresca, 2 grandi supermercati e tanti piccoli supermercati di paese. Solo per grandi negozi di mobili o attrezzature sportive o ingrossi bisogna andare nella città di Leiria che si trova a mezz’ora di strada da Nazaré.

 

Che cosa significa per te vivere in una località dove non ci sono (o quasi) italiani trasferiti?

La cosa bella è che con i pochi Italiani che ci sono siamo subito diventati amici e ci si aiuta uno con l’altro, siamo una piccola famiglia. Il fatto di essere pochi Italiani, una volta che ci si è integrati non fa la differenza perché qui c’è una moltitudine di stranieri provenienti da tutta Europa, quindi ci sentiamo tutti uguali.

 

Trasferirsi in Portogallo

Faro di Nazaré

 

Cosa ci racconti della popolazione portoghese?

La popolazione portoghese è molto simile a quella Italiana, sono forse un po’ più di mentalità chiusa nei piccoli paesi, molto credenti e molto legati al concetto di famiglia. Sono un po’ diffidenti inizialmente, ma quando si entra in confidenza sono molti gentili. Sono un popolo umile. Prendono la vita con comodo, bisogna avere un po’ di pazienza con loro.

 

Come funziona la sanità?

Il sistema sanitario pubblico funziona come in Italia, è gratuito e si paga un ticket per alcuni esami o visite. C’è un ottimo servizio privato, qui in molti sono iscritti al servizio privato.

 

Quanto costa di media l’affitto di un appartamento a Nazaré e dintorni?

I prezzi cambiano in base alla posizione dell’appartamento. Ci sono alcune zone più economiche, di solito più distanti dal mare o in zone più elevate e meno comode da raggiungere. Nella parte bassa del paese e quindi più vicino alla spiaggia un T1 può costare intorno ai 300 – 350 euro (La dicitura T1 significa: appartamento con una stanza letto).

Un T2 intorno ai 450/500. Gli appartamenti fronte-mare hanno prezzi maggiori, anche il doppio. Nella Zona di Pederneira o Sitio invece i prezzi si abbassano di circa 50 euro.

 

pensionati in Portogallo

Trasferirsi a Nazarè Portogallo

 

Quali sono i vantaggi dal punto di vista economico di vivere a Nazaré?

Come tutte le località turistiche del mondo se si vuole fare la vita da turisti, la vita costa cara, ma se ci si adatta a vivere in modo normale e quindi facendo la spesa e mangiando a casa, uscendo il giusto, la vita cosa meno che in Italia, diciamo un 20% in media in meno circa. A chi piace il pesce, si può comprare fresco dal pescatore a prezzi ottimi. Ci sono anche ristoranti che per i locali fanno menu a prezzo da locale, una volta stabiliti qui poi si impara a conoscere quali sono i posti da turisti e i posti da locali e con prezzi da locali che sono decisamente più bassi che in Italia.

 

Hai mai pensato di tornare in Italia a vivere?

L’Italia è il mio paese e io sono innamorata del mio paese, quando posso torno sempre volentieri, ma non credo che vorrei tornare a viverci.

 

Come gestisci le relazioni con i tuoi amici e familiari?

Per fortuna i prezzi dei voli da e per l’Italia sono molto economici quindi è semplice poter venire a trovarmi o andare a casa a trovare i miei parenti e amici. Per il resto del tempo ci sente con i comuni mezzi di comunicazione. Alcuni amici li sento più ora di quando vivevamo nella stessa città!

 

 

Scopri tutte le destinazioni REFRAMED in Portogallo:

Trasferirsi in pensione in Algarve

Trasferirsi in pensione a Porto, Portogallo Nord

Trasferirsi in pensione a Figueira da Foz, Portogallo Centrale

Trasferirsi in pensione a Cascais, vicino a Lisbona

Trasferirsi in pensione nell’isola dei fiori: Madeira

 

Stai pensando di trasferirti in Portogallo in pensione e desideri ricevere maggiori informazioni su questa destinazione? Contattaci! La consulenza telefonica o di persona presso la sede REFRAMED di Cittadella è gratuita! 

Se vuoi essere sempre aggiornato rispetto alle novità che riguardano la tua meta preferita, iscriviti alla nostra Newsletter: tantissime informazioni, curiosità ed approfondimenti per te!

 

Vuoi trasferirti con la tua pensione in Portogallo? Questi articoli sono per te:

Come cercare (e trovare) casa in affitto in Portogallo

Trasferirsi in Portogallo: pensione, costo della vita, sanità, eredità, socialità

Comprare casa in Algarve: tutto quello che devi sapere

Se stai pensando di trasferirti all’estero ed hai bisogno di informazioni per scegliere il paese ideale per te:

Trasferirsi all’estero: una guida per tutti 

Come trasferirsi all’estero in pensione: definitivamente o part-time

Tutti i paesi dove trasferirsi 

Scopri che tipo di Expat sei e qual è la destinazione ideale per te

Dove conviene vivere per pagare meno tasse 

Pensionati all’estero: quanti sono, dove vanno e perché


Condividi