Abbiamo conosciuto il Signor Marcello qualche mese fa, quando arrivò nel nostro ufficio assieme ad altri amici che stavano pensando al loro trasferimento in pensione in Portogallo. La prima volta che l’abbiamo incontrato pensavamo fosse venuto soltanto ad accompagnare i suoi amici o per pura curiosità.
Con nostra sorpresa invece Marcello ci contattò nuovamente poco tempo dopo, convinto più che mai di trasferirsi in Algarve. Ci raccontò molto della sua vita e soprattutto di suo figlio, persona di grande valore umano e professionale, anche lui residente all’estero per lavoro. Nel giro di 10 giorni, Marcello aveva già trovato casa e stava partendo per il suo trasferimento…
Questa è la sua storia: 
Buongiorno Sig. Marcello, grazie per aver accettato di condividere con noi la sua esperienza. Ci racconti qualcosa di lei…

Sono nato a Treviso ed ho mantenuto sempre la mia residenza in questa città pur avendo espletato la mia attività lavorativa, prevalentemente se non esclusivamente in altre città del centro Nord Italia (Torino-Verona-Trieste-Milano-Roma). Nel corso della mia vita lavorativa ho ricoperto diversi incarichi nell’area del Credito (in senso stretto) e nell’area Commerciale (nell’ accezione più ampia del termine) con diverse Istituzioni Pubbliche e Private.

 

Quanto tempo è passato tra il momento in cui ha valutato per la prima volta di trasferirsi e la decisione vera e propria?

Dalla mia prima valutazione della possibilità e volontà di trasferirmi in Portogallo e la decisione vera e propria di trasferirmi (accesso alla struttura REFRAMED e firma dei relativi accordi) è trascorso un tempo brevissimo e precisamente 3 mesi circa. 

 

Conosceva già il Portogallo prima di trasferirsi?

Si. Nel 2018 sono stato in vacanza per 15 giorni circa in diverse zone e città del Portogallo ed in particolare nella Regione Algarve.

 

Aveva preso in considerazione anche altri paesi oltre al Portogallo?

Si. Avevo preso in considerazione anche la Croazia per motivi di vicinanza all’Italia e per questioni di Lingua parlata dalla gente comune (dialetto istriano/triestino).

 

Quali sono le motivazioni del suo trasferimento?

Per la motivazione più semplice che è quella economico/fiscale ovverosia la defiscalizzazione della pensione per 10 anni ed il minor costo della vita con conseguente possibilità di investire queste somme, derivanti da minor tassazione e costi della vita, in viaggi in Portogallo ed altri Paesi.

 

Che cosa ne pensano i suoi familiari ed in particolare suo figlio che, come sappiamo, non vive e non lavora in Italia?

Questo mio desiderio e volontà è visto con interesse/positività proprio per l’investimento che intendo fare di queste somme.

 

Tra le varie località portoghesi, ha scelto proprio la regione Algarve come luogo dove trovare casa e vivere. Ci sono dei motivi particolari che hanno determinato la scelta di questa regione?

Sicuramente il clima mite ed alcune spiagge che ho avuto modo di visitare nel corso della mia recente vacanza in quella zona.

 

Sappiamo che ha trovato casa in affitto, qual è la cittadina portoghese dove ha deciso di vivere? Ci descrive la sua nuova casa?

Ho trovato casa in un Residence situato in riva al mare nella zona di Cabanas de Tavira. L’appartamento è un T2 ed è composto da due camere da letto e precisamente, una camera grande con terrazza vista sulla laguna/mare ed una camera piccola; un soggiorno/salotto con terrazza vista laguna/mare e due bagni.

 

Quanto tempo ci ha messo a trovare casa in affitto, e come si è svolta la ricerca?

La ricerca è stata semplice e veloce (circa 10 gg max) grazie alla professionalità e disponibilità delle persone della società Reframed che lavorano direttamente sul posto e che mi hanno guidato e seguito in tutto l’iter amministrativo/burocratico.

*Stai cercando casa in affitto in Algarve e non vuoi avere pensieri? Scopri come funziona il mercato immobiliare in Portogallo e quali sono i nostri servizi per aiutarti a trovare casa in modo semplice e veloce! 

 

Quali sono le sue passioni, come organizzerà il suo tempo libero in Algarve?

In quanto tempo libero…mi organizzerò giorno per giorno in base a quello che in quel momento vorrò fare. Non ho particolari passioni se non quella di “osservare” lo svolgersi della vita quotidiana delle persone che mi circondano nelle diverse città.

 

Ha già ricevuto molte richieste di ospitalità da parte dei suoi amici?

Ovviamente si in quanto, avendo a disposizione sei posti letto ed essendo che almeno al momento mi trasferirò da solo, diversi amici si sono già offerti di venire a trovarmi.

 

Che cosa pensa che le mancherà di più dell’Italia?

Partendo dal presupposto che non abbandono l’Italia, ma mi trasferisco all’estero per poter viaggiare di più, cercherò di non farmi…mancare nulla!

 

Come gestirà le sue relazioni con amici e familiari?

Nel modo più comune, normale ed a me usuale, così come ho sempre fatto negli ultimi 20 anni della mia vita lavorativa quando partivo da Treviso al Lunedi e ci tornavo al venerdi/sabato.

 

Tre aggettivi che associa alla sua nuova terra….

Luminosa – Tranquilla – Accogliente.

 

Consiglierebbe Reframed ad altri pensionati che come lei desiderano trasferirsi in Portogallo?

Sicuramente si per la professionalità, la disponibilità e la trasparenza nell’approccio al lavoro ed al cliente, da parte degli incaricati.

 

Un consiglio al volo per i lettori di questa intervista…

Provate!

 

Grazie per aver condiviso con noi la sua esperienza da tutto il team di REFRAMED! 

 

Stai pensando di trasferirti in Portogallo e sei in pensione? Se desideri maggiori informazioni, oppure vuoi ricevere una proposta di viaggio esplorativo organizzato su misura per te, contattaci e prenota una consulenza gratuita, oppure scrivi un’email con le tue domande. Saremo lieti di risponderti.